Alexanderplatz

Alexanderplatz è una storica piazza di Berlino, dall’estetica decisamente stalinista ma con numerose attrazioni, tra cui la Torre della Televisione.

Alexanderplatz è sicuramente una delle piazze più famose di Berlino. Il nome le venne dato dopo che lo zar Alessandro I nel 1805 visitò l’allora capitale del Regno di Prussia, ma solo dal 1882, grazie alla costruzione della ferrovia, divenne un vero e proprio snodo ferroviario famoso in tutt’Europa.

Con la realizzazione nel 1886 del Zentrale Markthalle, ossia il mercato centrale al coperto, e del grande magazzino Titz, Alexanderplatz divenne un vero e proprio centro del commercio, forse uno dei più importanti presenti all’epoca a Berlino.

Le attuali strutture che si trovano nella piazza sono però state create negli anni ’60, in quanto durante la seconda guerra mondiale fu rasa al suolo quasi del tutto. Dopo i lavori di ristrutturazione è stata creata una zona pedonale, e da allora tutto il traffico che converge ai margini di Alexanderplatz arriva tramite strade molto larghe a quattro corsie; ciò la rende una vera e propria isola urbana.

Curiosità

Alexanderplatz è diventata famosa in tutto il mondo grazie alla letteratura, in quanto Alfred Doblin scrisse un romanzo intitolato proprio Berlin Alexanderplatz.

I monumenti di Alexanderplatz

Vi sono vari luoghi di interesse ad Alexanderplatz o nelle sue immediate vicinanze, tra cui:

Torre della Televisione

la Torre della Televisione, nota anche con il nome di Fernesehturm, una delle strutture più alte presenti in tutta Europa grazie ai suoi 365 metri di altezza. Questo edificio è stato costruito nel 1969 da un team di architetti con l’aiuto di alcuni esperti svedesi, e uno dei particolari di questa struttura è la sua sfera in acciaio che contiene al suo interno un ristorante di circa 207 metri.

Urania Weltzeituhr

Un altro monumento da visitare presso Alexanderplatz è l’Urania Weltzeituhr, un orologio progettato dal designer Erick John che indica l’ora in tutto il mondo, costituito da una colonna impiantata nel centro di una rosa dei venti con 24 lati alle estremità, ognuna delle quali rappresenta un fuso orario.

L’ultimo restauro dell’orologio risale al 1997, con l’aggiunta di alcune città che inizialmente vennero lasciate fuori per motivi politici, tra cui Gerusalemme, San Pietroburgo e Città del Capo.

Fontana dell’amicizia

un altro punto da visitare è la Fontana dell’amicizia internazionale, un’enorme fontana di circa 23 metri, alta più di 6. Questo monumento a differenza delle altre strutture è davvero molto moderno ed il suo ultimo restauro risale al 2002.

Marienkirche

La chiesa di Santa Maria, o Marienkirche come è nota in tedesco, si trova accanto alla Torre della Televisione, e risale al 13° secolo, sebbene quella che si può ammirare oggi sia l’opera di una ristrutturazione avvenuta nel tardo 19° secolo e poi nuovamente dopo la seconda guerra Mondiale. Dopo la riforma protestante, la Marienkirche è diventata una chiesa Luterana Protestante, mentre quando venne eretta era una chiesa Cattolica Romana.

Il futuro di Alexanderplatz

Dopo la riunificazione della Germania è stato lanciato un concorso per la riedificazione della piazza, che fu vinto dal progetto dell’architetto Hans Kollhoff, il quale prevedeva la demolizione di moltissimi edifici per costruire circa 13 grattacieli. Al momento però, non ci sono ancora i dettagli della demolizione e della ricostruzione della piazza.

In città però si auspicano che essa venga riprogettata al più presto: sono davvero in molti coloro che la reputano solo un ammasso di cemento, anche se i turisti che la prendono d’assalto sono davvero tantissimi.

Alexanderplatz

Alexanderplatz

Dove dormire vicino Alexanderplatz

Cerchi un Hotel vicino Alexanderplatz? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili nei dintorni di Alexanderplatz.
Su Alexanderplatz
Marco Bellucci
La torre della televisione di Berlino, situata nella zona di Alexanderplatz, risale agli anni sessanta, ed è uno dei simboli indiscussi della città.