Mangiare a Berlino

Fatevi ispirare dalla guida enogastronomica di Berlino: scoprite i piatti tipici, le nuove tendenze e i migliori ristoranti in ogni quartiere.

Berlino è una città cosmopolita anche per la sua gastronomia: nei ristoranti della capitale si può gustare la tipica cucina berlinese e tedesca, ma si può altrettanto facilmente gustare la cucina internazionale.

Nei ristoranti del centro di Berlino si è soliti pranzare tra le 12.30 e le 14, ma molti locali servono il pranzo anche più tardi. Per la cena, i ristoranti sono sempre pieni tra le 19 e le 20, è quindi consigliabile prenotare in anticipo oppure cenare dopo le 21.

In tutti i quartieri Berlino sono presenti gli Imbiss, i fast food economici, aperti 24/24 ore, nei quali è possibile mangiare Doner Kebabs, salsicce, Boulettes e Curry-Wurst. Per assaggiare qualche piatto tipico della cucina berlinese si può andare nelle Kneipen, le taverne di Berlino. Per chi è in possesso della carta studenti e alla ricerca di una soluzione economica, può recarsi presso le diverse mense universitarie di Berlino.

I locali più frequentati dai giovani si trovano nei quartieri Mitte e Prenzlauer Berg, invece Charlottenburg è meno caotica.

Cosa mangiare a Berlino

I cittadini di Berlino hanno imparato due cose dalla loro storia recente: fare uso di tutto e assimilare tutte le influenze e gli ingredienti disponibili. In tempi passati, così come per lo più oggi, mangiare a Berlino significa ottenere un forte senso di sazietà. È possibile provare cucina berlinese classica in numerosi ristoranti in città, ma si deve guardare più da vicino per trovare un posto di buona qualità e che non sia la solita trappola per turisti.

Ecco i piatti tipici della cucina berlinese, che si trovano in quasi tutti i ristoranti della città:

  • Currywurst: la storia vuole che la cuoca berlinese Herta Heuwer mescolasse insieme ketchup, salsa Worcester e curry in polvere per condire dei wurstel così da dare vita al currywurst. E’ senz’altro il cibo simbolo della città per eccellenza.
  • Bockwurst: Chi visita Berlino deve obbligatoriamente mangiare un classico bockwurst in un ristorante locale. Non è altro che un wurstel ripieno di carne di maiale che si aggiunge alla classica carne di vitello. Oggi il Bockwurst è realizzato con un intero mix di carni, ma ne esiste anche una versione più raffinata a base di pesce.
  • Senfeier: Un piatto classico della tradizione berlinese è il senfeier, o “uova di senape”, che altro non è che uova sode servite con purè di patate e guarnite con salsa di senape.
  • Königsberger Klopse: Queste polpette, dal nome della città prussiana da cui provengono, sono molto amate per la loro salsa: un composto cremoso di capperi e limone. Vengono sempre servite con purè, patate bollite o riso.
  • Berliner / Pfannkuchen: Quando si parla di ciambelle tedesche le cose si fanno confuse. La parola “Berliner” significa infatti ciambella, ma a Berlino le chiamano “Pfannkuchen”, che ovunque in Germania significa “pancake”. Per Capodanno, la tradizione è quella di mangiare una di queste ciambelle, ripiene di gelatina per avere fortuna per l’anno nuovo.

Tutti questi piatti si legano poi benissimo ad un boccale di birra, che da queste parti accompagna praticamente tutti i pasti della giornata.

L’uso dei prodotti regionali e le nuove tendenze

Una grande tendenza della cucina berlinese è che alcuni ristoranti, alberghi e cuochi sono specializzati nell’uso di prodotti regionali e biologici di alta qualità; grazie a questa nuova tendenza la cucina di Berlino ha ottenuto anche una certa qualità.

Nella regione intorno alla città si trovano infatti numerosi laghi e fiumi, non deve meravigliare quindi che il pesce regionale sia una vera e propria specialità. Tenendo comunque sempre presente che Berlino è una delle città più all’avanguardia del mondo, è quasi scontato che le nuove tendenze parlino di cucina molecolare, nuovi aromi, sapori e creazioni: la cucina di Berlino al giorno d’oggi è perfetta per chi ama il cibo e vuole goderselo al meglio.

Le influenze straniere

Dagli anni ’60 del secolo scorso la cucina berlinese è stata anche influenzata dall’immigrazione di lavoratori stranieri, per lo più da Turchia, Italia, Spagna, Grecia, che sono arrivati come ospiti portando con loro le proprie tradizioni. La cucina di Berlino è stata influenzata da questo flusso di migranti, tant’è che sono sorti tantissimi ristoranti legati alla cucina di questi popoli: si pensi ad esempio che Berlino è chiamata la capitale mondiale del Doner Kebap, proposto qui negli anni ’70 dai primi migranti turchi.

Dove mangiare a Berlino

Con un’offerta culinaria così ampia scegliere dove mangiare a Berlino può essere disorientante per chi arriva in città per la prima volta. La nostra selezione dei migliori ristoranti di Berlino, divisi per i quartieri più rappresentativi della città, vi permette di andare dritti al meglio di ciò che la capitale tedesca può offrire.

Ci sono proposte per tutte le tasche e tutti i gusti, dalle taverne tipiche che propongono i piatti tradizionali in ambienti informali ai ristoranti più chic dove potrete gustare una raffinata cucina creativa. Non mancano le opzioni per i vegetariani e per chi ama il pesce!

Ristoranti consigliati a Mitte

  • Zur Letzen Instanz (Waisenstrasse 14-16): aperto nel Seicento, è uno dei più antichi ristoranti di Berlino e propone cucina tipica tedesca in versione sofisticata. Arredamento e atmosfere da vecchia Berlino in questo locale ospitato all’interno di un antico edificio che vanta di aver avuto tra i suoi clienti nientemeno che Napoleone. Chissà se l’imperatore ha gradito l’ambiente rustico: a noi piace tantissimo!
  • Moos (Gerichtstrasse 35): il ristorante di Berlino dalla location più bizzarra è ospitato all’interno di un ex crematorio. Vi sarà difficile crederlo ammirandone l’attuale design in stile minimal contemporaneo e gustando i suoi sofisticati piatti di cucina creativa, tanto amati dai berlinesi più cool. Per convincervi che non raccontiamo bugie fate una passeggiata post pasto all’interno del giardino-cimitero.
  • Alpenstück (Gartenstrasse 9): il ristorante ideale per chi ama le cose fatte come una volta, propone freschissimo pane appena sfornato dal loro stesso panificio e specialità della Germania meridionale e dell’Austria preparate nel rispetto della tradizione ma strizzando l’occhio alle novità, il tutto con grande attenzione per l’ecosostenibilità. Forse stride un po’ l’arredamento contemporaneo, che però per alcuni è un punto di forza.

Ristoranti consigliati a Kreuzberg

  • Mirika (Prinzenstraße 103): questo locale dall’arredamento contemporaneo, decisamente minimal, è perfetto per una colazione gustosa o per un pranzo veloce, sano e di buona qualità. Il menu varia settimanalmente in base alle disponibilità di stagione e comprende deliziose varianti di piatti tipici tedeschi, insalate, zuppe. Occasionalmente organizza anche serate letterarie.
  • Henne (Leuschnerdamm 25): aperto dal 1907 e situato in un angolo caratteristico di Kreuzberg, è uno dei migliori ristoranti tipici di Berlino. L’ambiente è caldo e accogliente e il menu è davvero semplice ma il suo pollo alla griglia è una vera istituzione berlinese, da mangiare come fanno i locals ovvero rigorosamente con le mani!
  • Hasir (Adalbertstrasse 10): Hasir è IL nome della cucina turca a Berlino, con locali presenti nei vari quartieri. Il ristorante Hasir di Kreuzberg è il capostipite di un business di successo ancora oggi a a conduzione familiare. Il menu non si limita al kebab: c’è qualcosa per tutti i gusti.

Ristoranti consigliati a Tiergarten

  • Cap’tn Schillow (Strasse des 17, Juni 113): grazioso ristorantino di fascia medio-alta ospitato all’interno di una chiatta ancorata nei pressi della porta di Charlottenburg, con posti a sedere anche all’aperto. Intimo e romantico all’interno, è più gioviale all’esterno ma mantiene comunque un’atmosfera rilassata che vi farà dimenticare il caos del centro. Il menu propone specialità berlinesi come lo stinco di maiale con crauti e piatti di pesce.
  • Café am Neuen See (Lichtensteinallee 2): uno dei più famosi ristoranti-biergarten di Berlino, con centinaia di tavoli all’aperto lungo le rive di un lago. Seppur molto conviviale mantiene un’atmosfera di classe ed è perfetto per gustare semplici piatti ma di qualità innaffiati da una bionda spumeggiante.
  • First Floor (Budapester Strasse 45): costosissimo ristorante da riservare a occasioni molto speciali o per farsi un super regalo, è uno dei locali più chic di Berlino, premiato con le stelle Michelin per più di 15 anni. Situato all’interno del lussuoso Hotel Palace, propone una ricercata cucina creativa e una carta dei vini con 1500 proposte in una location esclusiva, con splendide finestre panoramiche. Il meglio del meglio… e anche il prezzo è top.

Ristoranti consigliati a Friedrichshain

  • Fischschuppen (Boxhagener Strasse 68): quando non ne potete più di wurstel, kebab e stinchi di maiale rifugiatevi in questo locale, unanimemente considerato uno dei migliori ristoranti di pesce di Berlino: è perfetto per variare un po’ la dieta senza traumi per il portafoglio. E’ molto apprezzato per la qualità dei piatti, tutti preparati con pesce fresco: zuppe (rigorosamente di pesce), fish and chips cucinati in maniera creativa, pesce alla griglia accompagnati da patate o insalate.
  • Kurhaus Korsakow (Grünberger Strasse 81), gastropub dall’arredamento semplice ma raffinato che propone una cucina tedesca creativa e propone oltre alle “solite” birre anche un buon assortimento di vini. Il menu cambia settimanalmente, con proposte stagionali e alcuni classici presenti tutto l’anno. Caratterizzato da un ottimo rapporto qualità/prezzo, il Kurhaus Korsakow è uno dei locali preferiti dai berlinesi per il brunch del weekend, perfetto prima o dopo una visita al mercatino dell’usato.
  • Patta Finest Baked Potatoes (Krossener Str. 16): originalissimo locale che propone gigantesche patate al forno da farcire nei modi più fantasiosi. Ognuno può creare la propria combinazione scegliendo tra una vastissima lista di ingredienti che comprende verdure, carni, formaggi, salse. Non sarà esattamente un pasto dietetico a causa del burro e delle enormi quantità, ma è abbastanza economico e la scelta è davvero ampia.